Educare alla diversità ed all'intercultura

Pianeta scuola Catalogo offerte a.s. 2008/2009

Finanziato da

Provincia di Firenze


2008 – concluso


Capofila

Fondazione Spazio Reale


Classi coinvolte
Liceo Scientifico Statale “L. da Vinci” – Firenze 
ITCG “P.Calamandrei” – Sesto Fiorentino 
ISIS “G.Vasari” – Figline Valdarno


Per ogni classe coinvolta gli incontri sono stati 3 di due ore ciascuno; quasi tutti hanno previsto il coinvolgimento di uno o più docenti, sia nell’ambito del lavoro di progettazione, sia nel percorso fatto in classe, sia nel successivo momento di verifica.
Il piano di lavoro generale ha previsto due fasi:
- la prima, strutturata in tre incontri in classe, ha previsto un percorso di riflessione sul tema, con la richiesta di contributi anche scritti da parte dei ragazzi.


- la seconda fase ha previsto un passaggio del percorso ad una dimensione anche concreta.  
Questa fase si è articolata secondo una metodologia che ha previsto passaggi successivi, oltre che un livello di coinvolgimento sempre più profondo; una persona con disabilità motorie ha portato la sua testimonianza e offerto la propria disponibilità, per un confronto sul campo, rispetto alle tematiche affrontate in classe; è stata quindi progettata e realizzata un’uscita all’esterno dell’istituto scolastico, con lo scopo di rilevare le difficoltà (barriere architettoniche e mentali) che una persona, costretta a muoversi in carrozzella, incontra quotidianamente sul proprio percorso.  


Gli alunni, suddivisi in gruppi, hanno elaborato delle interviste da sottoporre ai passanti, effettuato riprese video, scattato fotografie, documentando la loro ricerca con materiale utilizzabile per un ulteriore passaggio di presentazione del lavoro svolto.
L’uscita sul campo ha previsto la partecipazione di una troupe di una rete televisiva locale, che ha documentato con riprese e interviste il lavoro svolto.  Il servizio è stato poi mandato in onda in un format apposito, relativo ai percorsi finanziati dalla Provincia, dando un valore aggiunto di visibilità al percorso stesso.  


Ulteriori incontri in classe hanno consentito di riorganizzare il materiale raccolto (video, foto, interviste) e di strutturarlo in modo da renderlo fruibile in occasione di eventi e manifestazioni relative a progetti realizzati in ambito scolastico.